Sanremo oltre al Festival

Da pochi giorni si è concluso il Festival della Canzone Italiana che ha contribuito a rendere famoso Sanremo. Molti non si sono fatti scappare una piccola vacanza nella cittadina ligure per cercare di vedere la/il loro cantante preferita/o.

Sanremo è incastonato tra la montagna e il mare, coloratissimo grazie ai suoi meravigliosi fiori. È circondato da antichi borghi medioevali, ma è anche ricco di locali dove poter fare baldoria fino a tarda notte.

Cosa fare a Sanremo

Ho avuto il piacere di scoprire questa cittadina ligure a inizio Gennaio, quando le vie erano adornate di addobbi natalizi. Scopriamola insieme!

Porto vecchio e il Forte di Santa Tecla

In una località di mare non può mancare la passeggiata al porto per ammirare le barche dei pescatori. A Sanremo il Porto Vecchio è molto attivo grazie anche ai numerosi locali e al Forte di Santa Tecla. Quest’ultimo è una struttura militare del ‘700 che ora viene utilizzata come polo museale (anche se al momento è chiuso per restauri).

Via Matteotti: shopping, artisti e scommesse

È la via pedonale più famosa e importante di Sanremo. Proprio qui si trova il Teatro Ariston dove ogni anno si tiene il Festival della Canzone Italiana, ma le proposte sono ampie e per tutti i gusti (trovi qui la programmazione). Proprio davanti all’Ariston è stata installata la statua di Mike Buongiorno. Camminando sulla via tieni d’occhio il pavimento, sono state posizionate delle targhette con inciso, per ogni anno, il nome dell’artista e della canzone vincente.


Proseguendo su Via Matteotti si raggiunge il Casinò di Sanremo. L’entrata è libera e gratuita, ovviamente riservata ai maggiorenni. Merita la pena visitarlo anche solo per ammirare l’edificio in stile Liberty.

Un pizzico di Russia a Sanremo

Chiesa Russa ortodossa esterno, Sanremo
Chiesa Russa ortodossa esterno

Ti stai chiedendo cosa centra la Russia in Liguria? La zarina Maria Aleksandrovna, a causa dei suoi problemi di salute, doveva soggiornare spesso al mare. Scelse proprio Sanremo come meta per le sue cure, ,a anche per trascorrere periodi di villeggiatura. Il lungomare della città ligure venne chiamata Passeggiata dell’Imperatrice per ringraziare la zarina dell’omaggio di numerose palme che ancora oggi creano un’ombra ristoratrice nei mesi più caldi. Piano piano si insediò nella cittadina ligure un numero sempre più alto di russi, così decisero di costruire, all’inizio del ‘900, una Chiesa ortodossa. Si può visitare pagando 1€ solo quando non sono in corso celebrazioni.

Chiesa russa ortodossa interno, Sanremo
Chiesa russa ortodossa interno

Borghi medioevali

Sopra le montagne sanremesi sorgono piccoli borghi molto caratteristici e curiosi da visitare. Ti consiglio Seborga, un piccolo paesino dall’animo indipendente (ha addirittura una sua moneta!). Anche Bussana Vecchia è tutta da scoprire e da guardare. Ti svelerò tutti i segreti in due approfondimenti che pubblicherò presto!

Dove mangiare e bere a Sanremo

Ti consiglio il ristorante “Il Molo” e il Dehor del marinaio. Qui puoi assaggiare i tipici gamberi rossi di Sanremo e molte altre prelibatezze liguri. Offrono ottimo pesce fresco che puoi direttamente scegliere dalla teca. Il personale è molto gentile ed entrambi si affacciano sul porto.

Ristorante Il Molo, Sanremo
Ristorante Il Molo

Dehor del Marinaio

Se invece preferisci una zona più movimentata, piena di voglia di far festa devi assolutamente andare in Piazza Bresca. Qui ho provato il ristorante Caamâ con proposte ricercate e sfiziose. Se invece sei in cerca di un bar dove fare un aperitivo molto ricco e gustoso, o un dopo cena con musica, vai sul sicuro al “Punto B”.

 Ristorante Caamâ, Sanremo
Ristorante Caamâ
Piazza Bresca, Sanremo
Piazza Bresca
Bar Punto B, Sanremo
Punto B

Come hai visto Sanremo ha tanto da offrire. Ci sei già stato? Quale posto ti è rimasto nel cuore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.