Il sentiero del Sarvanot a Monterosso Grana

Il sarvanot è una creatura metà uomo e metà animale, protagonista delle storie popolari raccontate lungo tutto il percorso a lui dedicato. Ci troviamo a Monterosso Grana, un piccolo paesino in val Grana, Piemonte.
Il sentiero parte dal cimitero, è composto da tre zone che formano un anello di 5 km ed ha un dislivello di 150 metri. Esso risulta piuttosto facile e particolarmente indicato anche per i bambini. Il divertimento è assicurato! Si parte alla scoperta dei segreti del bosco grazie ai numerosi cartelli informativi su fauna e flora.

Le prime due zone del sentiero

L’itinerario inizia in un bosco di castagni in cui si respira un’aria quasi incantata: il rumore dei ricci che cadono, lo scalpiccio delle foglie colorate sotto le scarpe, le gocce di rugiada mattutina sui fili d’erba. Dopo pochi passi ci si imbatte in un’aula didattica nel bosco in cui si possono ammirare i lavori dei bambini.

Aula didattica nel sentiero del sarvanot
Aula didattica nel sentiero del sarvanot
Aula didattica nel sentiero del sarvanot
Aula didattica nel bosco di castagni

Il percorso sterrato viene interrotto da un breve tratto in salita su strada asfaltata che porta alla zona del “sardulin” in cui vi troverete davanti ad un bivio. Vi consiglio di effettuare una piccola deviazione nel Vio dei Mort per poter contemplare l’installazione temporanea land art “Cammino nei cerchi”. Se proseguite per questa via tornate in paese, se invece volete continuare il sentiero dei sarvanot dovete tornare indietro ed imboccare l’altra strada. Il bosco pian piano lascia spazio ai prati che portano alla conclusione della seconda zona.

Cammino nei cerchi nel Vio dei Mort (sentiero del sarvanot)
Cammino nei cerchi nel Vio dei Mort

Alla scoperta delle “bestie e bestiete”.

A questo punto bisogna camminare sulla strada provinciale per un breve tratto fino a raggiungere la Chiesa di San Giovanni. Da qui inizia l’ultima zona delle “bestie e bestiete”, interamente su strada asfaltata, dove si possono scoprire gli animali che abitano la val Grana. Proseguendo si entra nel borgo di Mioia con il suo castello dove si viene accolti da un silenzio quasi spettrale, si sentono solamente gli uccellini e l’acqua che scorre nel fiume Grana. Purtroppo le nostre montagne hanno subìto uno spopolamento negli ultimi decenni. Per questo è molto importante cercare di supportare aziende agricole e locali gastronomici che offrono prodotti tipici ed unici di questa valle come il famoso formaggio castelmagno dop.

Castello dei marchesi di Monterosso Grana sito nella borgata di Moiola
Castello dei marchesi di Monterosso Grana sito nella borgata di Moiola
Borgata di Moiola, fine sentiero del sarvanot
Borgata di Moiola, fine sentiero del sarvanot


Se sei curios* di conoscere le tappe successive dell’itinerario in val Grana continua a leggere qui.

Ecco la mappa e la traccia GPS.
Buona camminata!

Powered by Wikiloc

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo cliccando sui pulsanti qui sotto. Non dimenticarti di commentare e raccontare le tue esperienze su questo sentiero!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.